fbpx

L’abito, il sogno e lo sport

Vi è mai capitato di avere quel sogno per il quale, magari proprio in questo momento, continuate a chiedervi come realizzarlo?

Come voi anche Lorenzo Maina, aveva un grande e particolare sogno nella moda mai realizzato, e partendo dalla sua grande passione, lo sport da combattimento, incentra il suo grande desiderio come obbiettivo: aprire una sartoria con linee di abbigliamento tecnico e sportivo, lanciando un nuovo marchio d’abbigliamento. Noi, di Alta Sartoria Fashion School di Verona, lo abbiamo intervistato e attraverso le sue parole e le sue emozioni, abbiamo capito l’importanza dello Sportswear Tecnico-Sartoriale.

Lorenzo inizia il suo percorso studiando all’IAAD (Istituto di Arti Applicate e Design) di Torino.
Partecipa al gruppo di lavoro per Ferrino, così anche per varie attività, associazioni e progetti importanti, facendosi strada nell’ambiente del Design Industriale, nel 2016 apre la sua Manifattura Sportiva,offrendo un servizio di modellismo personalizzato per creare il capo sportivo su misura.

Come?
Inizia utilizzando macchinari per stampe, una sartoria esterna con capi del Pakistan e tessuti italiani in Lycra con tintura tramite la sublimazione.

Studia grafiche, forme e nuovi materiali per abbigliamento da allenamento e competizione.

Nonostante le difficoltà, non fermandosi, è riuscito ad aprire la sua sartoria interna con 6 dipendenti, e una sartoria con sede in Slovenia.

Ha riscontrato vari successi e importanti collaborazioni come con la Fiction Totti, dedicata appunto a Francesco Totti, storico capitano della Roma, per la quale riprodussero interamente le vecchie t-shirt della squadra di calcio della capitale.

Tutt’ora crea capi Made in Italy per ogni tipo di sport, con tessuti ecosostenibili di poliestere riciclato (da bottiglie di plastica), sfruttando i lati positivi del tessuto, come il comfort e la traspirazione.

Come creare tutto questo?

Parti anche tu dal suo motto:

provarci sempre, abbi l’entusiasmo di creare le tue realtà”

Ognuno può raggiungere il proprio sogno.

LAURA DAL DOSSO